Quando Lasciare un Progetto: Una Brutta Esperienza ad Erikoussa

Ritorno a scrivere per segnalare l’esperienza di una persona che stimo e che ringrazio per aver condiviso quanto sto per riportare.

L’argomento è cucina e non web marketing. Si tratta anche di una lezione di vita su come affrontare una situazione molto critica in un progetto. Ed è anche per questo che ho ritenuto opportuno dare visibilità alla storia.

Buona lettura. 😉

La mia brutta esperienza con l’Acantha Hotel di Erikoussa di Fradefra

E per chi non avesse inteso: non andate all’Acantha Hotel di Erikoussa. :)

Citazioni

Se citi questo articolo, puoi inviarmi un trackback all'URL:
http://www.marketingori.com/2014/07/quando-lasciare-un-progetto-brutta-esperienza-erikoussa/trackback

Commenti (1)

Ciao Francesco, grazie per la condivisione.

Aggiungo una cosa che non ho scritto nell’articolo.

Da questa esperienza, tra le tante cose, ne ho imparata un’altra. Nel mio passato ho sempre insistito sui progetti (questa è la prima volta che ne lascio uno a metà strada), ma da qualche tempo mi sono reso conto che non sempre è la scelta migliore.

Qui su Erikousa c’erano tutti i segnali sul fatto che fosse meglio lasciare subito, ma per passione, per desiderio di portare avanti, per mille altri motivi, ho tentato di proseguire.

Sin dal primo giorno ci sarebbe stato da andar via, ma non l’ho fatto. A mente fredda, invece, capisco che sarebbe stato meglio lasciare il ristorante subito, ci saremmo tutti evitati un sacco di guai e di malumori. Io mi sarei più facilmente trovato un altro lavoro come cuoco o chef (ora a mezza stagione non è così facile), loro si sarebbero trovati persone forse più adatte (significativo che se ne siano andati 4 su 4).

Ad ogni modo, è andata così, lezione per la prossima volta :)

Scrivi un commento

Messaggio: